Paolo Grassia è il secondo pilota del Biblion Yamaha Motoxracing WSSP300 Team

Paolo Grassia è il secondo pilota del Biblion Yamaha Motoxracing WSSP300 Team

Sarà un 2018 ricco di impegni quello del Biblion Yamaha Motoxracing WSSP300 Team. La formazione diretta da Sandro Carusi infatti raddoppierà il suo impegno nella FIM Supersport 300 World Championship affidando una seconda Yamaha YZF-R3 al campano Paolo Grassia, classe ‘99.

Protagonista nel 2016 della European Junior Cup con le vittorie di Jerez e Magny Cours, il pilota nativo di Santa Maria Capua Vetere è reduce da un 2017 diviso tra la serie iridata della Supersport 300 e il CIV SSP300. Dodicesimo nella classifica assoluta del WorldSSP300 con 39 punti, Grassia si affiancherà in squadra con il talento indonesiano Galang Hendra Pratama, con l’obiettivo di portare ai vertici della categoria i colori del Biblion Yamaha Motoxracing WSSP300 Team.


Paolo Grassia - Pilota Biblion Yamaha Motoxracing WSSP300 Team
"Sono molto contento dell'accordo raggiunto. Stimo molto Sandro e lo ringrazio per la fiducia. Il mio sogno è sempre stato quello di correre con i colori Motoxracing e quest'anno il mio desidero è stato esaudito. Non vedo l'ora di iniziare questa nuova avventura".


Sandro Carusi - Team Manager Motoxracing
"Quest'anno schiereremo due piloti diversi tra loro ma dal grande potenziale. Paolo è un ragazzo che ha una certa esperienza in ambito internazionale e ha tanta voglia di mettersi in luce, mentre Galang è un pilota istintivo e di talento. Avere due potenziali campioni nello stesso box gioverà al tutto il Team e agli stessi piloti. Non sarà facile primeggiare in un Campionato così competitivo e combattuto, ma non ci tireremo indietro. Sono sicuro che nel corso della stagione lotteremo costantemente per il podio, e per questo ringrazio Yamaha Motor Europe per il supporto che ci sta offrendo".

Iscrizione Newsletter

Ricevi notizie del mondo Motoxracing

Instagram feed

Contattaci

Indirizzo:
Sandro Carusi
Team Manager - +39 328.3311312
Email: info@motoxracing.net

Seguici nei Social